Stefan Asbury Orchestra della Toscana, Teatro Verdi di Firenze

Stefan Asbury e l’Orchestra della Toscana al Teatro Verdi il 3 maggio

Ecco come ottenere 10 inviti messi a disposizione dall’Orchestra della Toscana per il concerto di Stefan Asbury, uno dei direttori più affermati per l’interpretazione della musica contemporanea.

La sua bacchetta ha diretto le principali orchestre del mondo, da Boston a Lipsia, da Tokyo a Londra. Stefan Asbury sale sul podio venerdì 3 maggio 2013, al Teatro Verdi di Firenze, per guidare l’Ort – Orchestra della Toscana in un viaggio tra la musica del compositore argentino Alberto Ginastera e la suite cinematografica sui motivi sudamericani di Darius Milhaud Le boeuf sur le toit.

Chiude il concerto la Seconda Sinfonia di Beethoven. Stefan Asbury, alla guida della Noord Nederlands Orkest, è considerato uno dei direttori più qualificati nell’interpretazione della musica del Novecento.

Orchestra della Toscana, Teatro Verdi Stefan Asbury

Britannico di nascita, ha girato mezzo mondo per partecipare ai principali festival (tra cui anche la Biennale di Venezia) e dirigere prestigiose orchestre (Boston Symphony Orchestra, Tokyo Symphony Orchestra e Dresdner Philharmonie, per citarne alcune).

Ritorna adesso a Firenze per salire dopo sei anni sul podio dell’Orchestra della Toscana, la prestigiosa formazione nata nel 1980 per volere della Regione Toscana. 

Come ottenere i dieci inviti

L’Orchestra della Toscana mette a disposizione 10 inviti per due persone, per assistere gratuitamente al concerto di venerdì 3 maggio al Teatro Verdi di Firenze, con inizio alle ore 21:00.

Per ricevere i biglietti basta essere veloci e mandare una mail all’indirizzo ortstampa@orchestradellatoscana.it, con scritto nell’oggetto Concerto Stefan Asbury e nel testo il proprio cognome. I primi dieci che avranno spedito la mail, riceveranno una risposta con tutte le istruzioni.

Il concerto di Stefan Asbury fa parte dei tre eventi previsti al Teatro Verdi di Firenze, da qui al 30 maggio, per la chiusura di stagione dell’Orchestra della Toscana.