8 Giugno / Beady Eye live al Saschall

Da Oasis a Beady Eye, dai fratelli Gallagher uniti alla fuga di Noel: quello che rimane in mezzo a questo scenario sono proprio loro, i Beady Eye; che si esibiranno in concerto al Saschall di Firenze l’8 giugno.

Diciamocelo francamente, il disco di debutto – ”Different gear, still speeding” – non rende onore al gloriosissimo passato della band del Moss-Side. Insomma, dopo un quindicennio volato via fra LP (a volte) memorabili, litigi furiosi, adunate oceaniche ai concerti, risse da stadio e una venerazione cieca da parte di milioni di fan in tutto il mondo il viale del tramonto sembra imboccato. Almeno questo pare stando anche ad i numeri che accompagnano la nuova creazione brit-pop /alternative di Liam Gallagher, che fatica e non poco ad uscire dalla fiacchezza di un 31esimo posto nella chart britannica. Fantascienza, se torniamo con la mente ai fasti del gruppo di Manchester al completo.

Ma tant’è, dura lex (di vendite), sed lex. Bisogna però aggiungere che seppur non entusiasmante, questo album dei Beady Eye rimane sempre un prodotto curatissimo nella sua stesura e classico nell’ascolto (a volte anche troppo..), con un paio di singoli trascinanti e dal sapore vintage che sembrano partoriti fra echi degli ultimi Beatles e dei Monkees, riletti alla maniera della ‘Cool Britannia‘ dell’esplosione Brit della prima metà degli anni ’90.

Come Liam stesso ha detto pochi giorni fa: « Se per passato si intende gli Oasis, non rinnego niente. Ho voluto bene a quella band, e continuo a volergliene. E non sono cambiato. Lavorare con i Beady Eye è come avere avuto un figlio da un’altra moglie».. Certo, una cosa era essere figli della Manchester post- Stone Roses> con What’s The story, morning glory? Un’altra è una – seppur sincera – seconda giovinezza, o meglio, sindrome di Peter Pan musicale<. In ogni caso, per i numerosi e fedelissimi fan degli Oasis un’occasione live che difficilmente si potranno far scappare. Anche se non sarà una nuova Knebworth1996, un’esibizione di Gallagher &co è pur sempre uno show di livello. Operazione nostalgia? Definitely maybe..

Galleria Numerata Intero: 51,75 €
Parterre in Piedi Intero39,10 €
Prevendite: Ticketone

8 Giugno 2011

Inizio concerto: ore 21
Teatro Saschall
Via Fabrizio De André