A Dublino sulle tracce di James Joyce

Ogni anno a Dublino, il 16 Giugno è il Bloomsday, giornata dedicata interamente al capolavoro di James Joyce Ulysses ed alla Dublino del suo protagonista, Leopold Bloom.

Per quanto non amasse questa città Joyce è senza dubbio riuscito nell’intento che si era prefissato:

“I want to give a picture of Dublin so complete that if the city one day suddenly disappeared from the earth it could be reconstructed out of my book.”

All’Irlanda dobbiamo molte cose meravigliose:  il Jameson, il Baileys, la Guinness, i pub , gli U2, i Cranberries, i Dubliners, Enya, Sinead O’Connor, Ryanair, le scogliere a picco sull’Atlantico, le isole Aran  e tanta, tanta ottima letteratura.

scogliere di Cliffs of Moher

Se amate le città letterarie Dublino è la città che fa per voi e nonostante molti dei luoghi descritti da Leopold Bloom oggi non ci siano più, un’intera giornata a ripercorrere i passi del protagonista in giro per lacapitale vi permetterà di conoscerla più intimamente e di innamorarvene come è successo a noi.

Il 16 Giugno in città c’è il Bloomsday, quasi una festa nazionale, sulle tracce del protagonista del romanzo.

Queste le tappe:

James Joyce Center (35 North Great George’s Street), dedicato alla vita e alle opere dell’autore.

Belvedere College (Great Denmark Street), edificio del XVIII secolo e vicino alla cappella in cui Stephen Dedalus ascolta il terrificante sermone sull’Inferno.

7 Eccles Street, la dimora dei Bloom.

Irish Writers Museum (Parnell Square), qui sono descritte vite e opere delle principali celebrità letterarie dublinesi: Swift, Shaw, Wilde, Yeats, Joyce e Beckett.

Oscar Wilde, Merrion Square

Glasnevin Cemetery, dove Bloom accompagna Simon, il padre di Stephen, al funerale di Paddy Dignam.

New Ormond Hotel (Upper Ormond Quay), meta degli incontri pomeridiani di Leopold.

Prince’s Street (vicino al General Post Office), dove era situata la sede del celebre Freeman’s Journal,dove lavorava Leopold Bloom.

Davy’s Byrne Pub (21 Duke Street), dove Bloom incontra l’amico Nosey Flynn e chiede consiglio per la Ascot Gold Cup.

National Library, il luogo dove Bloom ha un incontro ravvicinato con Boylan,l’amante di sua moglie.

Sweeny’s Pharmacy (Lincoln Place), identica a come la descrive Joyce nell’Ulysses.

Se non avete letto l’opera non preoccupatevi, questa potrà essere una bella occasione per scoprire quest’incredibile angolo d’Europa: vi basterà sollevare una pint of Guinness all’autore per farvi perdonare.

Temple Bar

Slainte!