Sogno di una Notte d’Estate al Teatro della Pergola dal 6 all’11 dicembre

Sogno di una notte di mezza estate, una delle commedie più popolari di William Shakespeare, sbarca a teatro con la Compagnia delle Marche di Carlo Cecchi.

(di Mara Marchi)

Un gruppo di giovanissimi attori, provenienti dall’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico di Roma, mettono in scena la colorata vicenda dagli intrecci amorosi,  diventata un classico della letteratura internazionale, dando vita ad un armonioso ed omogeneo ensamble di equivoci, liti e ricongiunzioni tra innamorati. Lo stesso regista Carlo Cecchi si cimenta anche come attore nella parte del drammaturgo della troupe degli artigiani.

L’opera fu oggetto anche del frizzante lavoro cinematografico, alla fine degli anni ’90, del regista americano Micheal Hoffmann, che si avvalse di un cast lodevole tra cui: Michelle Pfeiffer, Rupert Everett, Kevin Kline e Sophie Marceau. La storia è sempre la stessa: nell’Italia del IX secolo i matrimoni sono raramente un fatto d’amore. Ed ecco che la protagonista Ermia, innamorata perdutamente di Lisandro, è costretta a sposare Demetrio, uomo amato, a sua volta, da Elena, migliore amica di Ermia. Un’atmosfera onirica popolata di fate, elfi e folletti anima il palcoscenico, sullo sfondo di scenografie magiche e luminose.

L’idea del sogno si sovrappone così alla realtà, rendendo tutto sfocato e mutevole. Che cosa magnifica se in una sola notte tutto può accadere! Una trama piccante che ancora oggi ci fa sorridere, impregnata di questioni di cuore con un misto di spensieratezza e profondità.