Pinocchio al Puccini, mercoledì 4 gennaio

Uno dei libri più letti al mondo (secondo solo alla Bibbia per diffusione) viene ora affrontato col consueto piglio istrionico da Andrea Buscemi in una prova a due voci condivisa con Eva Robin’s  e la suggestiva fisarmonica di Giorgio Dari. 4 Gennaio 2012 al Puccini.

Stampando questa pagina e presentandola alla cassa del Teatro si potrà avere un biglietto a 10 € anziché a 18.

 

Scritto da Collodi sulla fine dell’Ottocento, PINOCCHIO conosce una moltitudine di riduzioni per la scena (esemplare quella disegnata negli anni 70 per il genio di Carmelo Bene).

Il cinema gli ha reso omaggio più volte e qui merita ricordare almeno la straordinaria prova televisiva di Comencini nel 1971, ma anche-in anni recenti-il coraggioso tentativo di Roberto Benigni di riproporlo allo smaliziato pubblico di oggi. Perfino Walt Disney nel 1938 gli dedicò un memorabile cartone animato, e da allora il personaggio è diventato universale.

Merito di un’opera al contempo pedagogica e avvincente, tutta giocata per profonde metafore e nuances ancestrali che fanno davvero di Pinocchio addirittura un archetipo.

Lo spettacolo di Buscemi svela la parte crudele dell’opera, senza indugiare nel banale universo favolistico, affrancandosi dunque dalla chiave di lettura dedicabile ai più piccoli.
PINOCCHIO è anche il ritratto preciso di un’Italia che non c’è più ( quella di deamicisiana memoria ), un’Italia che-appena reduce dall’Unificazione- era forse più Italia di quella di oggi.

 

Mercoledì 4 gennaio ore 21.00
PECCIOLITEATRO

direzione artistica Andrea Buscemi presenta
Firenze, 29 dicembre 2011
Andrea Buscemi e Eva Robin’s in
Pinocchio
di Carlo Collodi
musiche Dino Mancino e Giorgio Dari