Arriva a Firenze Work in progress il musical italo messicano

Due mesi di prove intense hanno portato alla realizzazione del musical “WORK IN PROGRESS”, in scena dal 26 al 30 ottobre in prima assoluta presso le suggestive ex Leopoldine in Piazza Tasso

Dopo aver ottenuto un grande successo di pubblico e di critica, arriva in Italia il Musical “Work in Progress” di Philip von Reutter, messicano, fiorentino adottivo almeno in questo periodo, autore e regista dell’opera. Un progetto internazionale che crea un ponte tra Città del Messico e Firenze: la metà del cast è costituita da giovani messicani, in città da due mesi, fatti venire appositamente per la produzione dello spettacolo mentre l’altra metà, selezionata in settembre tramite provino, proviene dalla Toscana e da varie parti d’Italia.

Lo spettacolo mette in scena l’eterna lotta fra bene e male, narrando la conflittualità degli esseri umani nella scelta fra valori spirituali e le forze del potere. Nonostante la natura, nonostante le persone, la dicotomia tra essere ed avere viene rappresentata in tutta la sua drammaticità ed urgenza, costruendo risposte positive. Grazie all’utilizzo di proiezioni, suoni, un movimento costante di voci, si annulla la barriera tra palcoscenico e platea.

Per vedere la prima assoluta di Work in Progress dove innovativi e contemporanei ritmi si fondono insieme al colore della salsa, i passi del charleston, la passione del tango in uno spettacolo dove movimento è energia.