Strapizzami tende la mano all’Emilia terremotata

Strapizzami offre il suo aiuto alle zone terremotate, con l’operazione “2000 pizze per il terremoto”.

L’iniziativa “2000 pizze per il terremoto”, nasce poco dopo la prima terribile scossa che ha sconvolto l’Emilia.
L’idea è quella di portare 2000 pizze nella regione colpita dal sisma (del diametro di 40 cm), così da ottenere 12000 tranci di pizza totale. Tutto questo in collaborazione con Paolo Dolfi della Protezione Civile di Firenze, insieme ai ragazzi del Rugby Firenze 1391 e Molesta Quindicina .
La certezza è, probabilmente, quella di poter far poco, ma a volte un pezzo di pizza può rappresentare quel momento di normalità di cui c’è tanto bisogno in questo momento.


Strapizzami sta aspettando di ricevere quindi il “via libera” dalla Protezione Civile del posto. Nel mentre, si sta adoperando per raggiungere il numero di Pizze in Bag promesso.

In più ha aiutato a raccogliere i giocattoli che alcuni giorni fa, i ragazzi del Firenze Rugby 1931 ASD, hanno portato ai bambini del ferrarese.

I fiorentini stanno rispondendo positivamente all’appello: non appena sono venuti a sapere di questo progetto, hanno iniziato a partecipare generosamente.
Inoltre molte aziende e fornitori di Strapizzami e non, stanno facendo a gara di solidarietà, unendosi a questa iniziativa.

Strapizzami chiede un ulteriore sforzo: anche una piccola donazione, per finanziare questo viaggio, può essere utile.
Sottolineiamo che, per supportare al meglio quest’iniziativa, sono state messe in offerta speciale, le pizze Napoli, Margherita, Wurstel o ‘Nduja: per ogni pizza acquistata Strapizzami mette un euro da parte per il viaggio.

Il lavoro che si sta facendo per aiutare la popolazione emiliana è tanto, ma c’è ancora bisogno dell’aiuto dei fiorentini per poter affrontare le ingenti spese.

Siamo sicuri che la nostra città  dimostrerà ancora una volta il suo gran cuore.