goti terrecotte

Quando la terracotta è un affare di famiglia

Il suo fondatore è un grande personaggio fiorentino, le sue creazioni sono opere d’arte, la materia prima è la terracotta dell’Impruneta: ma non ti lasciare ingannare, Goti lo trovi a Calenzano.

Appena arrivata in questa azienda a conduzione familiare, mi trovo davanti ad uno splendido giardino assolato, pieno di vasi e anfore di ogni forma e dimensione, bellissime statue, fontane, capitelli e addirittura forni da pizza. Tutto rigorosamente in terracotta.

Scopri tutte le terrecotte Goti

Una storia di famiglia

goti terrecotte

Giancarlo, quello che ancora pensavo essere il signor Goti, mi accoglie parlando entusiasta del suo week-end sulla neve. È un uomo sulla settantina, secco secco, decisamente giovanile, iperattivo e dotato di una fluente parlantina. Difatti, non passa molto tempo che mi dice di chiamarsi Cecchi. E chillè ‘sto Goti allora?

«La mi’moglie!» risponde il Cecchi, e mi racconta che nel 1973, quando aprì l’attività, lui era “statale” alle Poste. Infatti dopo aver lavorato per anni a Sesto, in svariate aziende di ceramica, la concorrenza estera a prezzi stracciati mise ai ferri corti molte attività che furono costrette a chiudere o licenziare i dipendenti.

Fu così che il Cecchi e sua moglie portarono “il calco” a Calenzano. In quella zona infatti la terracotta veniva lavorata a colaggio o a pressa, mentre la tecnica del calco era caratteristica delle zone d’Impruneta e Montelupo.

L’entusiasmo dietro ad ogni creazione

goti terrecotte

Sara, la figlia di Giancarlo e futuro dell’azienda, mi mostra tutte le fasi che permettono la trasformazione della terra – polvere che arriva dall’Impruneta – in terracotta

Dall’impasto di polvere ed acqua, che ricorda le lavorazioni di pasticceria, passando al lavoro di pressatura della terra cotta sullo stampo fatto dall’artista, fino all’essiccazione e alla cottura in forno: rimango affascinata da questo lento e scrupoloso processo di lavorazione.

Siamo quasi ai saluti e Giancarlo non smette di stupirmi mostrandomi la sua ultima passione. Da qualche tempo si è concentrato sui forni per la pizza, inizialmente guardando il modello su Internet ed in seguito comprando gli stampi da una storica azienda di ceramica in chiusura.

Goti terrecotte

«Questi forni sono interamente fabbricati a mano, in terracotta refrattaria e sono certificati per uso alimentare. Questa argilla permette al forno di riscaldarsi prima le pizze si cuociono in un minuto e vengono una delizia», mi spiega orgoglioso. A questo punto non può che mostrarmi anche la bistecchiera, con la quale è amore a prima vista.

Scopri tutte le terrecotte Goti

Torno a Firenze con una grande energia, la voglia di farmi un giardino per poterlo arredare con quei bellissimi vasi e statue. E naturalmente, forno e bistecchiera in terracotta.

 

Goti – Terrecotte d’Arte

www.terrecottedautore.it
via di Le Prata, 85/A – Calenzano (FI)
tel. 055 8878708
aperto anche la domenica