Lorenzo il Magnifico

Ho consigliato a Lorenzo il Magnifico la pizzeria I’ Regolo

Cosa avrebbe fatto Lorenzo de’ Medici dopo una stressante settimana fiorentina? Semplice, sarebbe tornato nella terra delle origini: il Mugello. E fra villa del Trebbio e boschi incantati, siamo certi che il Magnifico si sarebbe abbandonato ai piaceri della tavola.

Fatti una pizza con il Magnifico

Se mi capitasse di incontrarlo oggi dalle parti di San Piero a Sieve, gli consiglierei di fare un salto al ristorante pizzeria I’ Regolo. Per la sua personalità eclettica, sospesa  fra tradizione e innovazione, la deliziosa cucina di Francesca e Alessandro sarebbe decisamente l’ideale.

Francesca  è “a modino”, non a caso le piace stare in sala fra i clienti. Intuendo i gusti di Lorenzo non gli negherebbe un crostone lardo e fagioli, ma saprebbe anche stuzzicarlo  con qualcosa di più leggero, ma non meno gustoso. La pizza con farina Kamut ad esempio.

Ristorante I'regolo

Questa farina non solo tiene a bada glicemia e colesterolo, ma è anche  facilmente digeribile. Ideale per chi, come il mediceo, si dedica a studi importanti nel week-end. E se Lorenzo dimostrasse una certa “intollerranza”? Niente paura, c’è la pizza senza glutine, per la quale  I’ Regolo ha da poco ottenuto la certificazione AIC.

Quant’è bella giovinezza…”

Il Signore di Firenze, come è noto, amava circondarsi di giovani e di artisti. L’ambiente della pizzeria di San Piero, allora, sarebbe proprio l’ideale per lui. La clientela è giovanile e spesso si lascia coinvolgere in spettacoli teatrali divertenti.

Ristorante I'Regolo

A l’ Regolo l’atmosfera è conviviale, Lorenzo potrebbe rilassarsi e tirare il fiato dopo tante cene di rappresentanza. Il vino e la birra artigianale regalano un’atmosfera di festa e fantasia. Ma il mediceo dovrebbe andarci piano con le fantasie, Francesca è sposata con Alessandro, che è molto simpatico, ma anche un po’ geloso.

Alessandro ha le “mani in pasta”, ama i prodotti a Km 0, ed ha imparato a fare i tortelli con i prugonoli dalla mamma e dal papà di Francesca. L’arte della pasta fresca è una specialità del locale. E Lorenzo non la inserì fra le “belle arti” solo per una svista. 

In veranda con la Nencia

Se poi il Magnifico volesse fare il romantico nelle miti serate di primavera, Francesca gli consiglierebbe di accomodarsi all’aperto, in veranda. Cornice ideale per passare un po’ di tempo con la sua amante, la Nencia da Barberino. Ma niente paura a San Piero la gente non mormora (forse).

Ristorante-i-Regolo

Lo immagino intrattenere la bella donzella con i suoi studi sulla cultura greca, ma dovrà stare attento e non barare. Francesca ha origini elleniche e potrebbe metterlo in difficoltà. Forse non su Platone e Aristotle, ma sull’insalata greca I’ Regolo è imbattibile.

Ah dimenticavo, il Regolo è il nome del drago che pare si nascondesse nella fortezza di San Martino. La leggenda è molto accattivante, ma preferiamo che a raccontarvela siano gli abitanti del luogo. Anche perché qualche maschietto potrebbe prendere “paura” e privarsi della gustosissima pizza “I’ Regolo”: mozzarella, pomodoro, porcini, grana e rucola. Una vera goduria!

Fatti una pizza con il Magnifico

Foto credit: (foto interna) culturamugellana.com

Info e contatti 

Via Calimara 4/a
San Piero a Sieve 50037 (FI)
Tel. 055 8498240

www.i-regolo.it 
Pagina Facebook

Orari

Lunedì-venerdì: 12.00-14.30 ; 19.00-24.00 
Sabato-domenica: 19-.00-24.00
Lunedì sera chiuso