Cortona On The Move. La fotografia di viaggio approda in Toscana

Fino al 30 settembre si svolge a Cortona la seconda edizione di Cortona On The Move. Il festival internazionale dedicato alla fotografia di viaggio.

Il viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi. In queste parole di Marcel Proust è racchiuso il tema della seconda edizione di Cortona On The Move: il viaggio in tutte le sue forme e accezioni.

I fotografi sono viaggiatori per definizione. Attraverso i loro occhi vediamo i luoghi del mondo, della mente e delle emozioni. Ci guidano in esplorazioni di luoghi vicini o lontani, in viaggi interiori, migrazioni o fughe dalla realtà, svelandoci il nomadismo che caratterizza i nostri tempi.

Cortona On The Move – fotografia di viaggio, nato sotto la direzione artistica di Arianna Rinaldo, ha concentrato la propria attenzione su questo tema tanto importante quanto sfaccettato. I visitatori hanno così la possibilità di confrontarsi col mondo della fotografia, della comunicazione contemporanea, del reportage di approfondimento e della documentazione fotografica.

Durante i giorni del festival la città di Cortona farà da cornice a mostre, workshop, letture portfolio, proiezioni e tavole rotonde. Ad esporre saranno alcuni tra i più interessanti fotografi della scena internazionale, senza dimenticare le giovani leve.

Una sezione del festival, chiamata E-magazine, sarà dedicata all’editoria fotografica online. Convegni, incontri, workshop con i più importanti professionisti del settore aiuteranno i visitatori a conoscere e comprendere il panorama italiano e internazionale.

Molta attenzione è rivolta alle produzioni giovanili contemporanee. Grazie al Circuito OFF, i giovani fotografi avranno a disposizione spazi espositivi per dare visibilità ai propri lavori e potranno vederli esposti accanto a quelli di nomi illustri.

Cortona On The Move è attento ai temi ecologici e sociali. Il festival sarà infatti monitorato da Rete Clima per calcolarne l’impatto ambientale, con lo scopo di aumentare la sostenibilità delle edizioni future.