C’è un Cafe a Firenze dove passeresti tutta la giornata

Vuoi provare una cucina internazionale gustosa e sana? Vuoi fare un aperitivo diverso dal solito? Ho il Cafe che fa al caso tuo, che sa mescolare sapori stuzzicanti e fantasia. Ascolta la storia di un blogger randagio.

Entra in Le Vespe Cafe

Se la mattina non connetti…

Hai presente quando un blogger appena sveglio realizza che ha un problema di connessione internet? La reazione isterica alla quale si espone è simile a quella che ebbe Paris Hilton quando le svaligiarono casa. Purtroppo, o per fortuna, a me è capitato proprio ieri.

Così rotolo in strada, munito di pc, alla ricerca di un locale accogliente con una connessione Wi-Fi. Gironzolo a vuoto per mezz’ora fino a quando la sorte mi conduce a via Ghibellina 76r. Ed è lì che ho incontrato tre Charlie’s Angels, pronte a risolvere il mio caso disperato.

This must be the place

Selena, Gaia e Ilaria sono le titolari di Le Vespe Cafe. Il posto giusto per scrivere un paio di articoli al volo e mangiare qualcosa di molto particolare. Il locale poi ha un’estetica incantevole. I tavolini arabescati da Mille e una notte sono una vera sciccheria.

I miei angioletti mi fanno accomodare e mi consigliano una granola: fiocchi d’avena, semi di zucca e girasole con aggiunta di yogurt, latte, frutta fresca. È stata Selena, di origini canadesi, ad inserirla nel brunch. Ordino anche una spremuta d’arancia, preparata con un estrattore di vitamine.

 le vespe cafe firenze

The winner is…

Bene sono pronto per incominciare. Mi metto alla tastiera del pc, come Jerry Lewis alla macchina da scrivere, e in poche ore butto giù tre o quattro capolavori. Prima o poi il Pulitzer sarà mio. Non si ripeterà la storia del 2007, quando Cormac McCarthy me lo rubò per un soffio. Intanto si è fatta l’ora del lunch.

Mi accorgo che il ristorante è frequentato da molti studenti universitari (hanno diritto al 10% di sconto!), in particolare americani. Vedo che si fanno tentare dall’insalata di spinaci con fragole, pere, noci e feta. “Gaia ti prego, ne vorrei una anche io”. Ottima scelta, ho fatto bene a fidarmi delle mie pupille.

A cena a Seoul

Nel pomeriggio faccio quattro chiacchiere con la cuoca giapponese del Cafe. Mi istruisce, paziente, sulla cucina vegana e orientale. La conversazione mi tornerà sicuramente utile per la rubrica culinaria che tengo sul The New Yorker. Il tempo vola, si sono fatte le 18. Ora a Le Vespe è il momento di dare un’occhiatina al tapas menu.

Ci vuole qualcosa di sfizioso per chiudere la giornata. Il salmone marinato con cipolle rosse sarebbe ottimo, ma ha voglia di sperimentare. Mi butto sulle frittatine di cavolo fermentato: il kimchi. Elemento fondamentale della cucina coreana. A Seoul c’è addirittura un museo che celebra la sua storia.

Ilaria sa tutto di me

In orario serale l’atmosfera si fa allegra, amichevole. Le Vespe mi ricorda il mitico Central Perk del telefilm Friends. Se sei un giovanissimo lettore e non sai di cosa parlo, non farti scrupoli a contattarmi. Non tollero che non si conoscano i classici.

Ilaria poi incomincia a servirmi drink deliziosi e refrigeranti. Per incominciare un black mimosa, a base di prosecco e succo di mora. E poi un Rossini e poi… sono brillo. Sì non reggo nemmeno un paio di cocktail leggeri! E in più, inevitabilmente, incomincio a raccontare i fatti miei a tutti.

Alle 22.00 Le Vespe cala la serranda, peccato io sarei rimasto ancora un po’. Di certo non aspetterò il prossimo problema di connessione per tornare.  

Entra in Le Vespe Cafe

Le Vespe Cafe

Indirizzo: Via Ghibellina 76r, 50122-Firenze
Tel: 055 3880062
orari: 10.00 – 22.00 da martedì a sabato /11.00 – 17.00 domenica

Sito Web
Pagina Facebook