Agrimè, spesa in campo: il sito web a km zero nasce a Firenze

La filiera corta è possibile, in un click, con consegne a Firenze. Un giovane agricoltore di Sesto ha avuto il colpo di genio: creare un portale dove acquistare online prodotti a chilometri zero. Ecco com’è nato Agrimè.

Zappa in una mano, mouse nell’altra. Giulio Gargani ha 24 anni, lavora nell’azienda agricola del nonno a Sesto Fiorentino ed è all’ultimo anno di Scienze agrarie. Ha avuto una piccola grande idea.

Prendere i prodotti della terra, un gruppo coltivatori toscani e riunirli sotto un unico tetto: un portale web per dare la possibilità a tutti di comprare da casa, direttamente dai piccoli produttori, ortaggi, frutta, carne, formaggi e vini. La spesa parte dalle campagne e arriva in città a Firenze. In due parole: filiera corta.

La storia di Agrimè

Il sito a km zero si chiama Agrimè ed è nato da pochi giorni grazie al lavoro di un team di giovani professionisti fiorentini. Raggruppa una quindicina di piccole aziende distribuite tra le province di Firenze e Arezzo che seguono criteri di produzione integrata e a basso impatto ambientale.

C’è Lorenzo che nel Mugello alleva suini. Carlo produce vino a Montespertoli. Roberto lavora tra pulcini e galline, nel suo podere di Cerreto Guidi. E presto, a settembre, le aziende presenti sul portale saranno una ventina.

Filiera corta a Firenze, Agrimè

“È un paradosso che nostri agricoltori siano costretti a buttare camion di merce invenduta solo perché acquistarla dalla parte opposta del pianeta è più conveniente – spiega Giulio – da qui è nata l’idea di Agrimè”.

Limitando al massimo gli sprechi e mettendo in contatto diretto consumatore e produttore, i prezzi rimangono accessibili, mentre la qualità è garantita. “Nemmeno una foglia di insalata sarà raccolta dal campo senza essere stata prenotata – chiarisce Giulio – questo permette di abbattere drasticamente le perdite e di dare più soldi ai produttori d’eccellenza. Allo stesso tempo il consumatore finale ha un prezzo vantaggioso”.

Filiera corta e prodotti di stagione

Su Agrimè si può fare tutta la spesa alimentare. Ci sono solo prodotti stagionali freschi: non chiedete pomodori a gennaio o l’uva ad aprile, ogni periodo dell’anno hai i frutti giusti.

In questo momento il mercato online di Agrimè propone i pomodori di tutti i tipi, insalate di molte varietà, mazzi di basilico, ciliegie, ma anche cereali, legumi, carne, insaccati, pollame, uova, formaggi, vini e birre.

Km zero, Agrimè a Firenze

E per chi vuole portare la natura pure sotto la doccia nella sezione Altri prodotti trova la prima linea cosmetica IGP, nata dall’olio extravergine. Da ogni merce si può risalire all’azienda produttrice, grazie a una serie di schede con tutte le informazioni del caso.

Comprare a km zero su Agrimè

Sia persone singole sia gas, i gruppi di acquisto solidale, possono fare acquisti in modo semplice su Agrimè: basta registrarsi, fare un ordine con 48 ore di anticipo e pagare tramite Paypal o carta prepagata.

Chi lo desidera può saldare il conto con  il bancomat al momento della consegna nei punti di ritiro stabiliti o nella sede di via Reginaldo Giuliani 93R a Firenze. “Abbiamo deciso di non effettuare la consegna a domicilio dei nostri prodotti, in quanto ci comporterebbe una perdita eccessiva di tempo e carburante, che si tradurrebbe in un aumento inutile del costo”, dice ancora Giulio.

Agrimè, agricoltori toscani

I punti di consegna sono al momento sei (da piazza Puccini a piazza San Jacopino, passando per piazza del Mercato a Sesto Fiorentino, Pian di Mugnone e Firenze Nova), ma in futuro potrebbero crescere ancora di più in base alle richieste.