3 buoni motivi per provare il brunch a Firenze

Ho scoperto che domenica 13 ottobre il Ristorante Magnificenza inaugura il Sunday Brunch a Le Pavonerie. Ecco perché dovresti provare questo gustoso rituale d’oltreoceano.

Chi lo ha già sperimentato, sa bene di cosa parlo: non c’è niente di meglio, specialmente nel fine settimana, di questo riuscitissimo mix tra colazione e pranzo, meglio noto come brunch. 

L’ultima volta che ho avuto modo di provarlo ero a Prenzlauer Berg, il favoloso quartiere di Berlino dove il brunch domenicale -con passeggiata a Mauerpark annessa- è ormai un’abitudine consolidata. Scoprire che potrò nuovamente sperimentare questa deliziosa pausa a due passi da casa mia, non può che rendermi felice. Perché, te lo assicuro, ci sono tanti validi motivi per ritagliarsi un pezzo di tempo libero. Almeno una volta a settimana.

La storia del brunch

Dove nasce questa fortunata sintesi tra la colazione (breakfast) e il pranzo (lunch)? L’abitudine di consumare un pasto dolce e salato in tarda mattinata fino alle prime ore del pomeriggio arriva direttamente dall’America degli anni ’70. 

Furono i grandi hotel delle metropoli a ideare queste abbondanti colazioni che proseguivano fino alle quattro del pomeriggio: l’esigenza era quella di soddisfare le richieste dei Vip che, sebbene non lasciassero mai le loro camere prima di mezzogiorno, reclamavano comunque un breakfast ricco e sostanzioso.  

brunch a firenze 2013

Da qui la moda del brunch ha conquistato un po’ tutti i nottambuli del mondo (compresa la sottoscritta), rivelandosi non solo un risveglio ideale, ma anche un modo diverso e piacevole per trascorrere una domenica in famiglia.

Un risveglio dolce (ma anche salato)

Oltre alla possibilità di riposare fino a tardi, ciò che mi attira del brunch a Firenze è la prospettiva di un buffet per tutti i gusti. 

Sbirciando nel menù, scopro che il Magnificenza offre una proposta variegata, a base di piatti sia dolci che salati, perfetto sia per chi cerca il classico brunch all’americana (dalle uova ai muffins, passando per l’immancabile apple pie), fino alle classiche ricette della tradizione italiana (se anche per te la domenica significa lasagne fatte in casa, non resterai deluso). 

Con il servizio a buffet e la degustazione comodamente seduti al tavolo, sarà possibile sperimentare un pranzo (o una colazione prolungata) diversa dal solito. Se poi il tempo è buono, si potrà persino stare fuori. 

brunch firenze 2013

Sunday brunch, ovvero «Domenica è sempre domenica»

Staccare la spina, rallentare, prendersi un po’ di tempo per noi stessi e per i nostri amici, o ancora per passare qualche ora in famiglia.

Indipendentemente dalle sue origini nell’ambiente altolocato del jet set, questo è il significato che ha acquisito il sunday brunch: non solo una scusa per alzarsi più tardi, concedendosi ritmi più lenti, ma anche e soprattutto un modo diverso per passare la domenicaun rituale adatto a tutte le età, che accomuna coppie e single, il popolo della notte così come le famiglie con bambini. Perché, alla fine, ciò che conta è stare insieme. 

Sunday Brunch al Magnificenza – Le Pavoniere
Da domenica 13 ottobre 2013
dalle 12.00 alle 15.00
€ 25,00 a persona (per i bambini € 15,00)

Consigliata la prenotazione
366/6330581

Ristorante – Pizzeria – Cocktail Bar
Viale degli Olmi (presso Le Pavoniere)
Parco delle Cascine, Firenze
Aperto tutto l’anno