Vintage Gra’Fik venerdì alla Flog la festa di Azione Gay e Lesbica

Ci sarà anche Clet Abraham all’Auditorium Flog per la seconda notte lgbt della stagione delle feste 2011-2012

Venerdì 28 ottobre secondo appuntamento della stagione per Necessariamente, le feste di Azione Gay e Lesbica all’Auditorium FLOG. Chi non ha mai visto l’immagine del segnale stradale di strada chiusa trasformato, grazie a una sagoma nera, in un crocifisso? Per la serata Vintage Gra’Fik, sul palco della FLOG sarà di scena con una performance live Clet Abraham, lo street artist francese noto per i suoi interventi urbani sulla cartellonistica delle maggiori città d’Italia. A Firenze si è già fatto notare con la sua sticker art, come quando è entrato in una delle sale museo di Palazzo Vecchio e ha affisso un suo autoritratto nel posto lasciato vuoto da un Bronzino, o come l’intervento pirata a Ponte alle Grazie, sul quale ha esposto una statua rappresentate il suo Uomo comune.

Una festa dunque tutta LGBT ma con una forte connotazione politica e di impegno come per tutte le iniziative di Azione Gay e Lesbica. Se non vi basta ballare, divertirvi, conoscere gente cool qualunque sia il vostro status biologico e di orientamento, potreste essere protagonisti delle prossime feste alla Flog. Infatti a novembre partono le audizioni. Sei un artista che preferisce rimanere fuori dai soliti circuiti commerciali? Un artigiano creativo? Bella/o come una statua? Incredibilmente atletica? Sai ballare? Hai una performance visual-digitale nel cassetto? L’idea per un’istallazione underground? Non sai fare nulla di tutto ciò ma hai un bellissimo aspetto e/o una forte presenza scenica e vorresti far parte di un tableau vivant, uscire da una torta, fare nuoto sincronizzato fuori dall’acqua o il/la figurante della serata in versione Catwoman, Spartacus o simili? Contatta l’associazione è il tuo momento!

In sala, per tutta la notte sarà a disposizione del pubblico un Vintage factor corner con consulente d’immagine, per reinterpretare se stessi in chiave vintage e un set fotografico per immortalarne il risultato. Selezioni musicali come sempre ad opera dei dj resident Ravamarah e MissLaura, in un continuo mash up fra pop/techno/trash-camp/ethno e tutto quello che suona glbtq.