raduno harry potter pisa

Babbani unitevi. In Toscana il raduno nazionale dei fan di Harry Potter

Non scordare la bacchetta magica. Harry Potter Never Ends, gruppo nato per non dimenticare la magia di Hogwarts, organizza un mega-raduno a Pisa. Tornei di quidditch, lezioni di incantesimi e un quiz sulla saga.

“Non è possibile, non conosci neppure il cappello parlante di Hogwarts!”. Sgomento e stupore.  In redazione si è scatenato il finimondo quando ho confessato la mia ignoranza sui grifondoro, i serpeverde e le altre “case” di cui – sinceramente – ignoro il nome. Navigando su internet sono incappato nel raduno nazionale 2013 dei fan di Harry Potter, che approda a Pisa, dal 28 al 31 agosto, con un anticipo sulla costa (il 27 agosto a Tirrenia).

La città della Torre Pendente ospiterà lezioni di incantesimi, duelli di magia e un torneo di quidditch (che, a detta della mia vicina di scrivania più ferrata in Potterologia, si gioca a cavallo di scope volanti, alla caccia di una palla incantata).

Al raduno di Pisa verrà giocato il quidditch babbano (riservato a chi non è dotato di ramazze che si librano nell’aria) secondo i dettami del regolamento internazionale. Ebbene sì, esiste pure l’International Quiddish Association. Sarà poi possibile assaggiare la burro birra (la bevanda di Harry e compagni), partecipare a quiz sulla saga firmata da J. K. Rowling e addirittura farsi creare una bacchetta magica su misura. Il filo conduttore sarà il ritorno al passato.

Raduno Harry Potter Pisa 2013 - Tornei di Quidditch

Al momento le persone attese sono circa 170, dai 14 anni in su. La maggior parte ha un età tra i 16 e i 25 anni, anche se non mancano degli aspiranti maghi più grandicelli.

A organizzare il raduno è stato un gruppo di 8 patiti di Harry Potter, sparsi in tutta Italia.  “Altro che appassionati, siamo super-appassionati”, mi dice Mariangela Mete, 22 anni di Carrara, la più giovane tra le organizzatrici.

“L’idea è venuta a una 22enne di Cuneo – racconta Mariangela – il gruppo Harry Potter Never Ends è stato creato grazie a Facebook dopo l’ultimo film di Harry Potter, per il timore che con il passare del tempo gli appassionati potessero allontanarsi dalla saga”.

Finora sono stati 3 i raduni organizzati in Italia: due a Riccione e l’ultimo a Caserta. Adesso è la volta di Pisa. “Abbiamo scelto questa città – dice ancora Mariangela – soprattutto per il suo carattere medioevale che ben si adatta all’atmosfera magica che vogliamo ricreare”.

Pisa, raduno di Harry Potter Never Ends

Dal 28 al 31 agosto ci saranno tante iniziative aperte a tutti (basterà sottoscrivere una tessera da 15 euro), in vari luoghi di Pisa: Stazione Leopolda, Corso Italia e Giardino Scotto.

“Una signora laureata in chimica terrà lezioni di pozioni magiche – mi spiega Mariangela – mentre un esperto del Museo di Storia Naturale di Firenze insegnerà la cura delle creature magiche, spostandoci poi nella Foresta Proibita per l’ascolto degli ultrasuoni dei pipistrelli attraverso attrezzature speciali”.

Tutti i partecipanti sono (ovviamente, mi dicono gli esperti di Harry Potter) smistati nelle 4 case in base alla scelte del cappello parlante.

Photo credits: Quidditch – Internationalquidditch.org; Torre di Pisa – Juanma Merino