Come mettersi in proprio grazie alle agevolazioni della Regione Toscana

La Regione Toscana facilita l’avvio di nuove imprese e l’attività imprenditoriale di giovani fra i 18 e 40 anni. Ti spiego, passo dopo passo, come usufruire di queste agevolazioni per mettersi in proprio.

Sono tempi difficili, dove le difficoltà sembrano moltiplicarsi giorno, dopo giorno, in primis la mancanza di soldi per avviare un’attività in proprio. Riguardo a questo aspetto, ho scoperto qualche giorno fa che la Regione rende disponibile uno strumento in più per favorire lo sviluppo dell’economia toscana.

In pratica vengono messe a disposizione risorse destinate a finanziare le imprese di giovani fino a 40 anni. Scopriamo insieme i dettagli di queste agevolazioni della Regione Toscana.

I beneficiari

Possono accedere alle agevolazioni le piccole e medie imprese (incluse le cooperative), con sede legale e operativa in Toscana, iscritte o in corso di iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio. Nello specifico, le imprese possono essere costituite da:

1) Giovani, con età non superiore ai 40 anni;
2) Donne, per le quali non è previsto alcun limite di età;
3) Lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali per un periodo minimo di 6 mesi nei 24 precedenti la domanda di agevolazione, anche in questo caso non è previsto alcun limite di età.

Tali requisiti devono riguardare il titolare, o per le imprese con più soci, i rappresentanti legali e almeno il 50% dei soci (soci lavoratori in caso di cooperative), che detengono almeno il 51% del capitale sociale.

agevolazioni della Regione Toscana

Cosa posso ottenere con queste agevolazioni?

Le spese ammissibili riguardano investimenti che sono strettamente collegati all’attività economica per la quale viene fatta richiesta di agevolazione. Gli investimenti possono riguardare:

1) Attivi materiali, impianti macchinari, attrezzature, arredi; opere murarie; impiantistica aziendale;
2) Attivi immateriali, ossia spese per l’acquisizione di diritti di brevetto, licenze, marchi, avviamento; servizi di consulenza inclusa la predisposizione del piano di impresa; attività promozionali; costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale; capitale circolante connesso agli investimenti nella misura massima del 40% del finanziamento.

Come ottenere le agevolazioni della Regione Toscana

Il termine ultimo per la presentazione è fissato al 30 aprile 2015, utilizzando le indicazioni e il modello predisposto.

Entro due mesi dalla data di presentazione della domanda di garanzia e/o di contributo, oppure sei mesi nel caso di assunzione di partecipazioni, Fidi Toscana comunicherà all’impresa l’ammissione alla agevolazione richiesta.

L’impresa dovrà realizzare l’investimento entro dodici mesi dalla data di erogazione del finanziamento o dalla data di versamento della partecipazione al capitale dell’impresa; nei due mesi successivi dovrà rendicontare le spese sostenute. Mi raccomando, leggi bene e segui tutte le istruzioni dettagliate.

Fare Impresa
Agevolazioni per i giovani tra i 18 e 40 anni.

Per maggiori informazioni
Fidi Toscana Giovani: www.fiditoscanagiovani.it
Giovanisì: 800/098 719 (lun-ven, ore 9.30-16.00)
info@giovanisi.it

Credits foto: www.openworldblog.org