Bambini parco

5 consigli per un weekend a misura di bimbo, a Firenze e dintorni

Confidando nel bel tempo, ecco le dritte per passare un weekend primaverile insieme ai più piccoli, senza perdere di vista le esigenze di mamma e papà.

I weekend primaverili sono tradizionalmente dedicati alla natura. Un picnic all’aria aperta, ad esempio, è per molti la soluzione ideale per ritemprarsi dopo una dura settimane di lavoro.

La scelta del programma dipende soprattutto dal meteo, che in questo 2013 resta spesso un’incognita. Con bambini al seguito può essere utile orientarsi su attività che piacciano particolarmente ai più piccoli. Del resto, nel giro di poco, si torna a scuola.

Intanto è fondamentale non dimenticarsi oltre al cestino da pic-nic, un pallone per una partitella sul prato, che sia quello delle Cascine o, un po’ più lontano, quello di Vallombrosa. Restando in città si può approfittare del fine settimana per scoprire un giardino mediceo, come quello della Villa di Castello, aperto anche la domenica al mattino e nel pomeriggio.

Pasquetta per bambini, Villa Castello Firenze

Per i più grandicelli può essere interessante sapere che all’interno della Villa ha sede l’Accademia della Crusca, fondata nel 1585 per la diffusione e la salvaguardia della lingua italiana, mentre i più piccoli resteranno a bocca aperta davanti alla Grotta degli animali, che un tempo ospitava meravigliosi giochi d’acqua.

Per mamma e papà sarà un piacere passeggiare fra grandiose e curatissime piante di agrumi, alcuni comuni e altri un po’ più rari.

Altrimenti ad arricchire il programma della giornata, magari abbinato al classico dei classici, il picnic sul Pratone dell’Olmo, si può inserire una tappa in un parco avventura, come ad esempio quello di Vincigliata, che propone fra le varie attività e attrazioni anche un percorso per bambini da 3 a 7 anni.

Parco delle Cascine Firenze, itinerari per bambini a Firenze

Altra proposta che farà contenti i bambini potrebbe essere quella di una scampagnata in bicicletta. In questo caso conviene scegliere una pista ciclabile a portata anche dei giovanissimi, come quella – o meglio un tratto di quella – che collega il Parco delle Cascine ai Renai di Signa. Divertimento assicurato e tanto movimento per una giornata da passare tutti insieme.