Strappi. Hemmes alla Galleria di Palazzo Coveri

Fino al 16 febbraio in mostra venti opere di Hemmes, alias Maurizio Stiaffini, una personale alla Galleria di Palazzo Coveri.

Hemmes (pseudonimo creato dalle iniziali dell’artista) è un artista livornese che ha iniziato il suo percorso nella pittura nel solco della tradizione figurativa arrivando poi ad elaborare una sua personale ricerca di pittura-scultura dai risultati interessantissimi.

Le sue tele sono lavorazioni-elaborazioni, sono un processo di fusione tra materia, la carta e materiale, il colore. Sono un susseguirsi di nascondimenti e scoperte, da un mare lucido di colore pare nascere un’onda violenta che scopre, taglia, strappa la sua stessa calma.

La capacità di gestione e uso del colore atto a valorizzare l’azione finale, che è il gesto dello strappo, degli strappi, è totale.

Camminando in galleria tra le tele di varie dimensioni e predominanze cromatiche, capisci subito che troverai tra tutte, quella che, quiete e strappo, rappresenta te.

Le opere sono esposte nella Galleria del Palazzo Coveri (palazzo Medici Soderini) che affascina e sbalordisce per il prestigio e l’inaspettata armonia tra involucro storico e contenuto contemporaneo, di fatto oltre alle opere esposte arredano la galleria anche alcuni pezzi storici del design del Novecento.

Una galleria che è obbligatorio conoscere.