Quando riapre il cinema Alfieri di Firenze

Almeno la data, dopo lunghe ricerche, sono riuscito a trovarla. Il programma ancora non è stato definito, anche se qualche anticipazione sulla riapertura del cinema-teatro Alfieri c’è.

Tutta colpa di un volantino. Quelli che trovi buttati sui tavolini dei bar o negli angoli dei teatri. Io, che sono un feticista del flyer abbandonato, amo curiosare tra i foglietti alla ricerca di qualcosa di nuovo in città. E stavolta una di quelle mini-locandine mi ha fatto perdere un bel po’ di tempo.

La grafica era semplice, le informazioni contenute nel volantino minimali: Spazio Alfieri, a settembre, recitava. “Bene il cinema Alfieri di Firenze riapre – mi sono detto – ma aspetta, Alfieri, Alfieri, Alfieri… Cavolo, dov’è? E quando riapre?”.

Mi sono incaponito, dovevo scoprire di più. Ci sono così tante sale che chiudono (l’ultima “vittima” è il Colonna) e la riapertura di un cinema a Firenze ha solleticato la mia curiosità.

Caccia all’Alfieri

Poi l’illuminazione. “Ah già ecco qual è: il cinemino dietro via Pietrapiana, quello di proprietà del Comune”. Da qui è partita la caccia alle informazioni, conclusa poche ore fa, quando – dopo svariate mail, messaggi su Facebook e telefonate – sono riuscito a svelare il mistero. Peccato che Repubblica, quel benedetto quotidiano, mi abbiamo bruciato sul tempo con un trafiletto apparso stamattina sul giornale.

Cinema Alfieri di Firenze, Alfieri Atelier

La data: 25 settembre 2013

Poco importa. Ecco quello che sono riuscito a trovare sulla riapertura del cinema Alfieri: la data in cui si riaccenderà il proiettore e qualche anticipazione sul programma (che però non è stato ancora delineato nei dettagli). Dopo ben 7 anni di chiusura, l’inaugurazione è fissata per il 25 settembre 2013.

Qualche anticipazione sullo Spazio Alfieri

Da mercoledì 25 settembre quindi le porte della struttura in via dell’Ulivo si spalancheranno ogni sera dalle 19.00 fino alle una di notte, grazie a una cordata di associazioni culturali che hanno vinto il bando lanciato dal Comune mesi fa. 230 posti in platea, un bar e un bistrot arredato con oggetti vintage legati al mondo del cinema, che si potranno anche comprare e portare a casa.

Non ci saranno solo film (con rassegne e festival) allo Spazio Alfieri, ma anche teatro, musica, design, mini-mostre e un po’ di cibo. Qualcuno ci ha già provato, ora pure l’Alfieri sperimenterà l’aperitivo al cinema, accompagnato da cortometraggi, incontri e contributi di artisti. Un po’ di curiosità mi è già venuta.

Cinema Alfieri Firenze

Sergio Bini (conosciuto come Bustric) è il coordinatore artistico del progetto, la Brac curerà la parte gastronomica (prodotti dal territorio, cucina vegetariana), mentre il critico Claudio Carabba si dedicherà alla programmazione cinematografica.

Photo credits: “vecchio” Alfieri Atelier – Trashworld; nuovo Alfieri – Spazio Alfieri