Patty Pravo il 18 dicembre live al Viper Theatre

Un caso fortuito, un semplice scambio di consonanti e la ragazza del Piper per una sera diventa la ragazza del Viper.

Dopo De Gregori ed Elisa anche la divina Patty sceglie di tornare a suonare nei più famosi club, dopo aver girato i grandi teatri italiani la scorsa primavera. La scelta di far partire la seconda metà del suo “Nella terra dei pinguini tour” in questi locali è dovuta alla volontà di tornare ad una dimensione più intima del live, di suonare in luoghi dove il contatto col pubblico e la passione per la musica sono elementi imprescindibili ed indispensabili.

La cantante veneziana che da oltre quarant’anni padroneggia le scene musicali italiane non ha certo bisogno di presentazioni. Dopo la sua ottava partecipazione al festival di San Remo col brano “Il vento e le rose”, la tournée primaverile – estiva ha portato nei teatri di tutta Italia quattro generazioni di spettatori, per un totale di 25 date.
La seconda parte del tour del suo ultimo album di inediti “Nella terra dei pinguini”, si prospetta un mix tra i suoi indimenticabili successi e nuovi brani; tra i quali spiccano due pezzi “Cielo” e “Unisono”, scritti da Giuliano Sangiorgi – leader dei Negramaro – nuova miniera d’oro per diversi interpreti italiani (ormai scrive un po’ per tutti).

Il titolo del suo nuovo lavoro di inediti, che da anche il nome al tour, vuole simboleggiare uno spazio del mondo libero, senza capi ed oppressori.
Sul palco sarà accompagnata da una band di sei elementi che ci faranno ripercorrere tutta la sua carriera artistica da La Bambola a Ragazzo triste, da Pazza idea a E dimmi che non vuoi morire.

Il suo folle carisma, le sue mani volteggianti in aria, la sua voce snob e svampita, le parole un po’ biascicate, l’immancabile chewing-gum attaccato al microfono e chissà che altro ci aspetta domenica sera insieme ad un pezzo di storia della musica italiana.