Omer Fast e Sarah Morris ospiti d’onore della quarta edizione dello Schermo dell’Arte

Da lunedì 21 novembre al cinema Odeon arriva Lo schermo dell’arte Film Festival che porta a Firenze il meglio del cinema d’artista.

La rassegna inaugurata il 19 novembre avrà termine il 3 dicembre e si divide in tre sezioni: Cinema d’artista, Sguardi e Festival Talks.

Novità di quest’edizione Mobiles, programma espositivo di opere di artisti internazionali in luoghi diversi dalla sala cinematografica.

Ed è proprio a quest’ultima che dobbiamo la presenza a Firenze di uno dei maggiori esponenti della Video Arte: Omer Fast.
É possibile infatti fino al 3 dicembre al Cango-Cantieri Goldonetta ammirare l’opera dell’artista israeliano Talk Show, una video istallazione a tre schermi, registrazione live della performance realizzata a New York per Performa 09.

Omer Fast

Per la sezione Cinema d’artista si comincia stasera (21 novembre) alle 21:00 con due film di Sarah Morris, che sarà presente in sala.
Points on a line, nel quale si discute di due fra gli edifici più straordinari dell’architettura del novecento: la Farnsworth House di Mies Van Der Rohe e la Glass House di Philip Johnson.
Il programma prosegue con Chicago, panoramica su una delle città americane che hanno segnato la storia dell’architettura del ventesimo secolo.

Sarah Morris

Giovedì 24 novembre per la chiusura verrà presentato il vincitore del premio per la miglior produzione di un video d’artista Ladies and Gentlemen di Luca Bolognesi. A seguire in prima italiana verrà proiettato il film di Corinna Belz: Gerhard Richter Painting, grazie al quale abbiamo modo di visitare l’atelier del pittore tedesco.

Anche per questa edizione Lo Schermo dell’Arte conferma il premio per la produzione di un video d’artista.
A combattere per la vittoria di 10.000 euro dieci artisti under 35 scelti da cinque curatori.

Il vincitore vedrà il proprio video proiettato all’interno della prossima edizione.