Notte dei musei a Firenze: l’arte fa le ore piccole, l’entrata è gratuita

11 luoghi d’arte da non perdere il 18 maggio in occasione della notte europea dei musei, a Firenze e dintorni.

Via alla IV edizione della notte dei musei a Firenze prevista per il 18 maggio. Anche quest’anno si spalancheranno le porte di molte attrazioni culturali in notturna, con ingresso gratuito. Ecco una mini-guida pensata appositamente per gli appassionati d’arte.

Palazzo della Signoria, un classico

Iniziamo il nostro tour con un classico: il museo di Palazzo Vecchio, che per l’occasione rimarrà aperto al pubblico dalle 18:00 alle 24:00 (incluso il Camminamento di ronda). Oltre alle visite individuali, in programma tante altre attività come l’invito alla Reggia di Cosimo (alle 19:00) o la visita al Palazzo (alle 21:00).

Notte dei musei a Firenze, Palazzo Vecchio

Un occhio di riguardo, poi, nei confronti del pubblico disabile con percorsi speciali per non vedenti, visite guidate nella lingua dei segni e molto altro.

Galleria dell’Accademia, San Marco e Pitti

Se durante la notte dei musei a Firenze affronterete una passeggiata nei pressi di piazza San Marco e amate l’arte, vi proponiamo una visita notturna al Museo di San Marco, che rimarrà aperto dalle 19.00 alle 1.00 con ingresso gratuito. Per l’occasione ospiterà anche un concerto di musica classica.

Sempre in zona, fate un salto alla Galleria dell’Accademia, coda permettendo. Anche in questo caso l’orario va dalle 19.00 alle 1.00. Sei ore per lasciarsi ipnotizzare dalla maestosità delle opere più celebri di Michelangelo: il David e la Pietà di Palestrina.

Notte dei musei a Firenze, Palazzo Pitti

Per chi invece si troverà in Oltrarno, la visita d’obbligo è alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, anche questa accessibile fino alle una di notte.

Appuntamento con le stelle al Planetario

Gli appassionati di astronomia e fenomeni celesti non possono perdersi la visita al Planetario di via Giusti 29 che dalle 20:00 alle 23:00 proporrà un affascinante viaggio alla conquista dell’universo.

Oltre all’osservazione delle varie costellazioni, in programma un laboratorio per bambini in cui verranno ricordate le gesta degli astronauti che hanno fatto storia. Alla fine, i più creativi, potranno costruire anche piccoli razzi utilizzando materiale riciclato.

Villa la Petraia e la sua prima apertura notturna

Per chi sabato sera avrà voglia di bellezza ma senza raggiungere il centro storico, consigliamo invece una visita alla Villa medicea della Petraia, collocata tra le colline di Castello.

All’ingresso verrete accolti dal monumentale giardino a terrazze, che si trova in una posizione panoramica verso Firenze, e da una piacevole fragranza di agrumi (esposti in grandi vasi vista la stagione).

Imperdibili poi il cortile centrale affrescato dal Volterrano e Cosimo Daddi (con una copertura in ferro e vetro risalente all’800) e il grande lampadario di cristallo. Rimarranno aperte, sempre dalle 19.00 alle 1.00, anche le ville medicee di Poggio a Caiano e Cerreto Guidi.

Strozzi, Stibbert e Alinari

Tornando in centro, la notte dei musei offre la possibilità di vedere gratuitamente le due mostre di Palazzo Strozzi, La Primavera del Rinascimento e Un’idea di bellezza, dalle 20 alle 23 (l’ultimo ingresso è alle 22, quindi muovetevi per tempo).

La Primavera del Rinascimento, Palazzo Strozzi - Firenze

E poi ancora: il Museo nazionale Alinari della Fotografia sarà visitabile gratuitamente dalle 20.30 alle 23 e il museo dell’Officina Profumo – Farmaceutica di Santa Maria Novella fino alle 23. Fuori dal centro il Museo Stibbert spalancherà i battenti dalle 22 alle 23.

Per maggiori informazioni sulla notte dei musei a Firenze è possibile visitare il sito di Amico Museo e quello del Polo museale fiorentino.