Muoio come un paese>Resistere. 6/8 Maggio

 

‘Muio come un paese>Resistere’ nasce dall’unione di due testi. Dimitri Dimitriadis e Barbara Nativi hanno unito le lore esperienze per creare uno spettacolo unico che, con la regia di Dimitriadis, acquista senso esattamente dall’abbattimento dei confini tra i due. In scena dal 6 all’ 8 maggio al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino, ore 21.00.

Barbara Nativi ha raccolto testimonianze su fatti accaduti dal Fascismo alla Resistenza nella zona di Sesto Fiorentino. Esplicative le parole della stessa Nativi che scrive : «Siamo stati due mesi a fare incontri in teatro, o ad ascoltare gli attori, che si rannicchiavano su una sedia e ripercorrevano i racconti fatti dai loro nonni, dai genitori, dai vari intervistati (…) chi si era arrabbiato, chi si era commosso, chi sembrava ormai stanco, senza energie, chi si ostinava a negare tutto, anche la guerra.E abbiamo deciso di non presentare soltanto il punto di vista dei migliori, di quelli che sono stati capaci di reagire e di mantenere una loro dignità in quella grande tragedia che furono la guerra e il fascismo. Non abbiamo messo in scena gli eroi. Né la Storia».

E così la rappresentazione ‘intima’ di un evento storico ci porta a riflettere, accompagnati da voci che si contraddicono e non hanno un punto di vista oggettivo o super-partes, su un periodo storico che viene strappato da pompose celebrazioni.

La seconda parte dello spettacolo nasce invece dall’esperienza di Dimitri Dimitriadis, ‘esiliato’ a Parigi durante la dittatura dei colonnelli in Grecia. L’esperienza della lontanza dalla patria, la solitudine e il malessere che ne derivano si sono catalizzati in un testo che è definito dall’autore ‘disegno per un romanzo’, opera non creata ad hoc per il teatro, ma bensì sfogo artistico e allegorico che vuole rappresentare la fase finale e più dolorosa di un ciclo di sofferenza. La metafora tra l’uomo e il paese, la malattia e il dolore fino a giungere quasi, o forse, alla morte.

‘Muio come un paese>Resistere’ ci racconta la storia un ciclo, partendo dal racconto di un periodo storico -reale e concreto- la Resistenza, ci accompagna nei confini labili e indefiniti del tormento, della fine e, in fondo, della rinascita.

Da venerdì 6 a domenica 8 maggio alle 21.00 presso il Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino (FI)

In scena: Monica Bauco, Marcella Ermini e Riccardo Naldini.

Collaborazione di tutti gli allievi della Scuola di Teatro Intercity.

Biglietti: € 13 intero, € 11 ridotto. Lo spettacolo rientra in Pass Teatri.