La notte dei ricercatori a Firenze il 27 settembre

Come trascorrere la notte con un ricercatore

Il 27 settembre preparati per La Notte dei Ricercatori. E se pensi che la scienza sia una materia ostica, come per me, non temere. Si parlerà anche di arte, comunicazione e multimedia.

Dì la verità, per un attimo ti eri già immaginata/o tra le braccia – pardon tra le maniche – di un camice bianco. Ma la notte a cui mi riferisco non ha nulla a che fare con un appuntamento intimo.

Sto piuttosto parlando della Notte dei Ricercatori – Shine! 2013, acronimo di Scientists are Humans: Interactive Night of Entertainment – che è stata organizzata in Toscana dall’Università di Firenze, Pisa e Siena con lo scopo di avvicinare il pubblico al mondo della ricerca. L’evento si svolgerà il 27 settembre.

Dimentica la solita solfa farcita di nozioni e formule incomprensibili. Mi sono documentata e ho letto che la Notte dei Ricercatori proporrà spettacoli, esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo.

La Notte dei Ricercatori, il 27 settembre al Rettorato di piazza San Marco a Firenze

A Firenze l’appuntamento è nella sede del Rettorato alle 17. Considerando che a quell’ora sono ancora in ufficio potrei – tanto per rimanere in tema –  sfidare le leggi della fisica e materializzarmi in piazza San Marco venerdì 27 settembre. Ma la vedo dura.

Se tu però riesci a non perderti l’inizio dell’evento, ad attenderti ci sono laboratori e presentazioni dei temi più svariati: dall’archeologia del vicino Oriente fino all’arte preistorica e contemporanea passando per il settore legato ai multimedia e alla comunicazione, che è più il mio campo.

Tanto per addolcire il palato alle 19,30 è pure previsto un aperitivo prima di ripartire – alle 20,30 – a parlare di scienza in vista dello spettacolo finale delle 22 su – indovinate cosa? – “La fisica di tutti i giorni”.

Credits: romanordblog.it (cover); Wikipedia (foto interna)