Notte Bianca il 30 aprile a Firenze. Ecco i protagonisti dell’evento più atteso dell’anno

Parte il countdown. Pochi giorni e sarà di nuovo Notte Bianca a Firenze. Una città che resterà sveglia per una notte d’insonnia (creativa) collettiva.

Un appuntamento per tutti, grandi e piccini. E quest’ultimi saranno al centro della scena, come artisti sui palcoscenici e animatori in molte piazze. E’ infatti ai bambini che è dedicata questa terza edizione. A loro, il futuro del mondo, e non solo della città, sarà affidato il concerto di apertura alle 18 in Piazza Santa Croce.

In collaborazione col Maggio Musicale Fiorentino, 600 bambini intoneranno in coro “Il cavaliere della rosa” di Strauss. E tutti vestiti di bianco. Proprio così. Il fil rouge di questa notte – tanto per giocare un po’ con le parole – sarà appunto il bianco.

L’invito è per tutti, artisti e cittadini, ad indossare abiti bianchi. Anche il Sindaco ha promesso di farlo.

Musei gratuiti aperti fino a tarda notte, musica classica in Duomo col concerto di Zubin Mehta; concerti, visual art e pic-nic in Piazza Pitti. Dj-set e musica live tra funky, folk e rock in Piazza della Repubblica, Piazza San Firenze e Piazza Tasso. E non mancheranno il ballo liscio e il tango. Installazioni di arte contemporanea in Palazzo Strozzi e il connubio “cibo e cinema” all’Odeon.

E ancora, moltissime altre iniziative coinvolgeranno tutti i locali del centro storico. Insomma, un programma ricchissimo che soddisfa ogni palato: la frenesia di essere al tempo stesso in più luoghi prenderà probabilmente il sopravvento su molti.

I ponti della città saranno illuminati con lanterne bianche, quarantamila palloncini bianchi popoleranno Piazza della Signoria e una balena sarà realizzata in piazza della Calza. Questo, e molto altro ancora. E per chi riuscirà a resistere fino alle prime luci del mattino, l’appuntamento obbligatorio è in Palazzo Vecchio alle 6 per una colazione a base di cornetto e cappuccino offerto ai nottambuli bianchi.

Dunque non rimane che uscire e (ri)appropriarsi dei magnifici spazi cittadini, per una volta a disposizione per una notte intera.

Questo il link per il programma completo.

(credits: Jeff Rojas e Lu.Photagraphy)