Sneakers: il desiderio inconfessabile di ogni donna

“Ma quali rose rosse, ma quali bouquet di mammole?! Date retta a me: mazzi di scarpe. Questo è il desiderio inconfessabile di ogni femmina.”

E di ogni maschio, se si tratta di scarpe limited edition da collezione. Luciana Littizzetto, conosciuta per la sua verve umoristica, con questa frase coglie nel segno una realtà condivisa dalle generazioni post-Carrie Bradshaw.

Che l’acquisto delle scarpe avvenga on-line o al negozio sotto casa la cosa fondamentale è che siano originali: costose, firmate, stampate, borchiate o lucidate, le scarpe sono diventate parte fondamentale di ogni outfit e oggetto di collezione anche da parte dei giovanissimi, che prediligono le sneakers: comode ma anche informali, sono l’acquisto irrinunciabile di ogni nuova stagione.

Alzi la mano chi non possiede un paio delle celeberrime Chuck Taylor targate Converse, in tinta unita o in una delle versioni esclusive dedicata a Super Mario o agli eroi dei fumetti.

Le sneakers sono diventate così popolari da sostituire il mocassino sotto il più classico dei completi da red carpet, a patto però che siano griffate: le case di moda più blasonate annoverano tra le loro collezioni modelli casual: Miu Miu e Fendi (hanno lanciato per l’autunno dei modelli in pelle, vernice e lamé impreziositi da glitter e cristalli.

 


Numerose sono anche le collaborazioni tra case di moda e aziende produttrici di articoli sportivi: Alexander McQueen e Puma, Missoni e Givenchy per Converse. La sneakers-mania sembra così essere un modo per avvicinare i giovani ai grandi nomi ma piccoli prezzi .