Per Pitti Fragranze ci vuole naso

A Firenze arriva l’annusatore più famoso al mondo, ma anche i migliori profumi artigianali e un focus su memoria e odori. Vi porto dentro il salone di Pitti Fragranze alla Stazione Leopolda.

Mi attirerò l’ira di molti, ma devo fare una confessione. Ogni anno mi arriva il pass stampa per Pitti Fragranze e puntualmente non sfrutto questo privilegio. Ho una giustificazione però.

Il salone dedicato ai “buoni nasi” e organizzato da Pitti Immagine cade spesso nella settimana più infernale di settembre, quella in cui – dopo le ferie, l’inizio della scuola e la riapertura degli uffici – riparte la routine lavorativa. Dopo giornate di corse continue nel weekend mi ritrovo inebetito sul sofà.

Pitti Fragranze a Firenze: quando

Spetterà all’amica di turno trascinarmi via dal divano in direzione Stazione Leopolda per sniffare un po’ di profumi, da quelli per il corpo agli aromi dedicati alla casa. Pitti Fragranze 2013, che si svolge da venerdì 13 a domenica 15 settembre, ha come fil rouge il tema della memoria, con essenze evocative e un allestimento vintage.

La manifestazione è aperta al pubblico sabato 14 settembre (biglietto di ingresso 10 euro), con iniziative ed eventi. Gli altri giorni invece è riservata agli operatori del settore.

Cosa c’è

Se riuscirò a varcare la soglia di casa, prendere la tramvia e scendere alla Stazione Leopolda, mi attenderanno tre sezioni. La prima parte ospita le maison internazionali e gli artigiani del profumo, con le loro creazioni olfattive realizzate secondo le più antiche tradizioni. C’è poi un’interessante sezione dedicata ai nuovi talenti del profumo (Spring) e uno spazio riservato agli accessori e al lifestyle (Charm).

Pitti Fragranze 2013 a Firenze, Stazione Leopolda - programma

Professione annusatore

Vi segnalo un nome che mi ha colpito. Tra gli ospiti di Fragranze 11 ci sarà anche un naso d’oro: quello di Chandler Burr, giornalista statunitense che è considerato uno dei maggiori esperti di profumo.

È perfino sovrintendente di arte olfattiva nel museo newyorkese  di Arte e Design. Se non sapete cos’è l’arte olfattiva, non chiedetelo a me: potete rivolgere la vostra domanda direttamente a Chandler Burr che sarà alla Stazione Leopolda di Firenze sabato 14 settembre per approfondire il tema del mercato dei profumi  in Oriente.

Ti ricordi quel profumo?

Altra cosa interessante che mi è saltata all’occhio scorrendo il programma è il talk dedicato all’olfattoterapia. Non ero a conoscenza che in alcuni ospedali pubblici di Parigi le fragranze sono usate per la riabilitazione della memoria. Grazie a una smell collection di oltre 120 odori gli esperti riescono a rimettere in moto i circuiti del ricordo nelle persone colpite da amnesia o da traumi.

Profumi di Firenze, Pitti Fragranze 2013, edizione 11

Se ne parlerà durante una mini-conferenza di Pitti Fragranze, sabato 14 settembre, con Alienor Massenet, naso d’eccellenza che ha creato profumi per brand come Armani, Diesel e John Galliano.

Fragranze 11
Stazione Leopolda di Firenze

da venerdì 13 a domenica 15 settembre
sabato 14 apertura al pubblico
biglietto 10 euro

Orario
10.00 – 18.00

Photo credit: Pitti Immagine