Louis Vuitton diventa a pois. La capsule collection di Yayoi Kusama “Infinitely Kusama”.

La tormentata artista giapponese Yayoi Kusama, ossessionata dai pois e le stanze vuote, firma per Louis Vuitton una capsule collection dal nome emblematico “Infinitely Kusama”. L’uscita prevista per Luglio.

INFINITELY KUSAMA

Udite, udite. La famosa artista giapponese Yayoi Kusama ha creato una special edition per Louis Vuitton. Il direttore creativo Marc Jacobs è direttamente volato a Tokyo nell’istituto psichiatrico, dove la Kusamai vive ormai da anni, per annunciare l’illustre collezione. La famosa griffe di moda francese ha deciso di intraprendere per l’ennesima volta la strada dell’arte, facendo reinventare i suoi modelli storici all’istrionica artista. Nessuna indiscrezione a riguardo. Di sicuro borse, accessori, scarpe, ready-to-wear e gioielleria, il tutto firmato con il segno distintivo/ossessione della Kusama: i pois.

L’ARTISTA TORMENTATA

Yayoi Kusama è considerata la più grande artista giapponese vivente. Pittrice, poetessa, romanziera e performer, ha fatto del suo tormento una forma d’arte. I mille pois colorati, simbolo di infinito ed eterno ma anche di disorientamento, smarrimento e inquietudine. Ne ha fatto il leitmotiv della sua esistenza e delle sue opere, arrivando perfino a dipingerli sui visitatori.

ENNESIMO CONNUBIO MODA-ARTE PER LOUIS VUITTON

Connubio moda-arte non nuovo per la maison. Già in passato, la casa di moda aveva avviato collaborazioni prestigiose, prima con il genio dei graffiti, Stephen Sprouse e poi con Takashi Murakami e la sua allegra Cosmic Blossom.

L’USCITA

La capsule collection, ancora segretissima, uscirà a Luglio in 461 selezionatissime boutique, in concomitanza con l’apertura della mostra monografica sulla Kusama al Whitney Museum di New York. La retrospettiva ripercorrerà la carriera della Kusama, dai primi schizzi surreali fino alle grandi istallazioni, che l’hanno consacrata a livello mondiale. State certi, ne vedremo delle belle.